Viaggiare da soli in America Centrale | I vantaggi del viaggio in solitario

Viaggiare da soli in America Centrale è una delle esperienze da fare almeno una volta nella vita. Superare i propri timori, prendere la valigia e partire: il trinomio che cambierà totalmente la tua vita. Essere parte di un gruppo di amici in viaggio può fomentare pigrizia e poca voglia di mettersi in gioco soprattutto se si lascia sempre decidere all’amico “esperto”.

Il viaggio in solitario presenta delle sfide ma offre davvero molti benefici. Per chi è il viaggiare da soli? Perché viaggiare da soli in America Centrale? Per una donna è possibile viaggiare da sola in America Centrale? Oltre a dare risposta a queste domande vedremo anche i pro e i contro del viaggiare da soli in Centro America.

Chi può viaggiare da solo in America Centrale?

Viaggiare da soli in America Centrale è una vera e propria sfida emotiva. La preparazione del bagaglio, la scelta del volo, il piano di marcia… questo è solo l’inizio; bisogna pensare anche a dove alloggiare, il trasporto e tutto il resto.

“Potrò mai viaggiare da solo, o da sola, fino all’altra parte del mondo?”

Per viaggiare da soli in America Centrale è consigliabile avere almeno 18 anni e un fondo monetario da garantire un viaggio sicuro anche in caso di cancellazioni o incidenti. E’ possibile viaggiare da soli anche per un minorenne, l’importante è che si abbia già esperienza con gli aeroporti e non ci sia bisogno di accompagnanti.

Per un minorenne può essere una sfida maggiore viaggiare da solo. Sicuramente non è raccomandabile per lui viaggiare in autostop per tutta la panamericana, però una vacanza tranquilla in un hotel dei Caraibi è accessibile a viaggiatori di tutte le età, anche ai minorenni.

Se hai problemi motori o comunque difficoltà a muoverti senza l’ausilio di un accompagnatore, l’America Centrale non ha molto da offrire. Mancano le infrastrutture per poter permettere mobilità facile a tutti i tipi di persone. Ovviamente il discorso resort sui Caraibi è un jolly che dà possibilità di viaggio a tutti. Quello che voglio dire è che chi ha problemi motori difficilmente avrà facile accesso alle rovine Maya. Comunque una bellissima vacanza ai Caraibi è sempre fattibile.

Viaggiare da soli in America Centrale – Perché?

perché viaggiare da soli in America centrale

Relax, avventura, frutta tropicale, spiagge caraibiche, il vero gusto del caffè, le rovine Maya… L’America Centrale ha molto da offrire per chi viaggia da solo, basta solo pensare la grande connessione che offre la panamericana tra l’America del nord e quella centrale. Dal Messico fino a Panama è possibile viaggiare seguendo due direzioni il sud e il nord, a seconda dell’ordine in cui si vuole viaggiare.

Con tante cose da vedere e da fare, ci vuole un piano abbastanza preciso della rotta da seguire in modo da non perdere tempo durante gli spostamenti e nel percorrere vari chilometri su e giù per tutto il Centro America. Il vantaggio di viaggiare da soli è che il piano di viaggio lo decidi tu. Puoi seguire un ritmo a volte più intenso a vole più lento senza infastidire i tuoi amici.

Ammettilo! L’ultima volta che hai viaggiato in gruppo non sei riuscito a fare tutto quello che volevi o al ritmo che volevi tu. Viaggiare da solo ti offre questa grandissima libertà.

Il viaggio in solitario in America Centrale rafforzerà il tuo “io”. Percorrere distanze brevi in tempi lunghi è una sofferenza incredibile se si è abituati ad avere tutto e subito. A volte ci si può confondere tra autobus “expreso” e “ruteado”. Entrambi vanno nella stessa direzione solo che il primo fa alcune fermate precise e il secondo si ferma continuamente per far salire passeggeri. Ci possono essere anche 2 ore di differenza tra i due autobus, dipendendo la distanza totale da percorrere.

Mi sono sbagliato più di una volta. Ne ho sempre approfittato per pensare a nuovi progetti. Questo blog è stato concepito in un lunghissimo viaggio tra Tegucigalpa e Copán Ruinas. Viaggiando in America Centrale ho imparato a sfruttare il tempo, pensare nel futuro ed avere progetti solidi.

Imparare a non dipendere da nessuno per comunicarti con persone di un’altra cultura e lingua, e muoverti in una zona che non hai mai visto prima farà di te una persona più forte, meno timida e mentalmente aperta. Avere una mente aperta è uno dei benefici più grandi che si possa ricevere da un viaggio.

Cosa vuoi veramente dalla tua vita? Di cosa hai bisogno per essere felice? Scoprilo viaggiando da solo in Centro America. Confrontarti con persone il cui stile di vita è più semplice ma più felice, ti aiuterà a capire che tutto quello di cui hai bisogno lo hai già. Capisci te stesso. Cerca i tuoi lati deboli e lavora su di essi, alcune  persone non riescono proprio a non mangiare cibo italiano all’estero. Se sei una di esse, apriti a nuovi sapori.

Donne solitarie in Centro America

donne solitarie in america centrale

“Ma è pericoloso!”. “Ma non puoi andare fino a là da sola… e poi se ti succede qualcosa?” Te lo sei mai sentito dire quando ai tuoi familiari o amici hai detto di voler fare un viaggio in solitario? Purtroppo questa mentalità ho rovinato sicuramente l’avventura di molte viaggiatrici alle prime armi.

Viaggiare da sole, abbiamo detto, è una esperienza che ti fa crescere moltissimo. Le ragioni per iniziare a viaggiare da sola sono tante. Ma è possibile per una donna viaggiare da sole in America Centrale? Io sono convinto di sì.

Anche se principalmente ho visto gruppi di ragazze attraversare le frontiere del Centro America, la viaggiatrice solitaria non è mai mancata. Ormai le riconosco subito. Intorno a loro c’è un’aura potentissima! Passo sicuro, sguardo alto, faccia di bronzo (in senso positivo), e via andare. Non hanno paura di niente, sono riservate e hanno una forza di volontà incredibile. Lo zaino grande se lo portano da sole, non hanno bisogno della compassione di nessun marpione.

Quale donna non vorrebbe avere una forza interiore così forte? Io credo tutte. Eppure molte rinunciano a crescere interiormente e rimangono incollate al proprio scoglio di sicurezza e alla loro zona di confort.

Mettiti in gioco ma con prudenza!

Ai latini piace la donna “gringa”, forse anche troppo. Ti possono fischiare per strada, mandarti bacini, dirti un sacco di cose romantiche… Altri potrebbero essere volgari e allungare anche la mano sulla chiappa. Però questo può succedere anche in Italia.

Non ti scoraggiare! Tra viaggiatori ci si capisce. Anche a me, che sono uomo, hanno palpato il sedere o fatto “carezze strane” sulle braccia. Non per questo ho smesso di viaggiare. Il consiglio è evitare di girare a tarda ora da sole nelle città pericolose. Questo vale per tutti i viaggiatori. Le “pandillas” sono sempre attive in tutto il Centro America. Prendi le dovute precauzioni e goditi il viaggio.

Viaggiare da soli in America Centrale: Pro e Contro

I viaggio in solitario a molto da darti. Approfittane e diventa una persona migliore. Per concludere, vediamo i pro e i contro del viaggiare da soli in Centro America.

#Pro

  • Cresci come persona
  • Capisci cosa vuoi dalla vita
  • Apri la mente a una nuova cultura
  • Impari ad essere indipendente
  • Crei il ritmo di viaggio secondo i tuoi gusti
  • Hai tutto il tempo a disposizione per te stesso
  • Risparmi sull’alloggio prenotando un posto letto nei dormitori

#Contro

  • Viaggio in taxi più caro
  • Maggiore esposizione ad assalti (nelle città più pericolose)